Sanremo: La quarta serata è figlia della grande musica

Views

(di Francesca Proietti Cosimi) La quarta serata dei duetti, fa segnare il record di artisti 56 sul palco in una sola serata del Festival di Sanremo. Tutti i concorrenti in gara hanno arricchito le loro esibizioni con ospiti musicali o con attori imprestati alla musica. E, come sempre, è la serata più apprezzata da chi ama la musica.

Il primo verdetto del 69° Festival di Sanremo. Motta e Nada con la loro reinterpretazione di “Dov’è l’Italia” hanno vinto la serata dei duetti.

Alla fine hanno vinto i due artisti che, pur attinendosi alla versione originale del brano, lo hanno ridisegnato con una veste più energica e sentita. fischiati dal pubblico e dai social che incitano vincitori i duetti, Cristicchi Erman Meta, e Ultimo Fabrizio Moro.

Con “Dio è morto” e con l’immancabile duetto con Claudio Baglioni omaggia Francesco Guccini, amico e compagno di viaggio, l’ospite più atteso era lui Ligabue.

Il vero super ospite  però Era stato annunciato ma non si sapeva quando si fosse esibito Anastasio figlio di quella generazione social è prodotto tv, si ritrova sul palco dell’Ariston completa il monologo di Bisio sui giovani e le loro difficoltà indossando i panni di suo figlio, per una sera.

Brano scritto ad hoc, come ci ha abituati al talent. E l’applauso dell’Ariston per una delle penne più interessanti d’Italia.

Così la serata della grande musica ci traghetta direttamente in finale.

Sanremo: La quarta serata è figlia della grande musica

ATTUALITA', EVIDENZA 4 |