La Francia, sottobanco, sostiene Haftar per la presa di Tripoli

Views

Secondo fonti vicino al generale Haftar, riporta The Libyan Observer, funzionari francesi avrebbero assicurato  al generale libico   il loro sostegno  per prendere e controllare Tripoli.

Il giornale arabo ha scritto che Haftar ha incontrato funzionari francesi, tra cui il ministro degli Esteri, a margine della conferenza di Palermo del 12-13 novembre, discutendo del suo intento di avanzare militarmente su Tripoli e, quindi, di ricevere l’approvazione dei  francesi nei giorni successivi.

“Haftar ha capito che la Francia avrebbe sostenuto  le sue operazioni militari a Tripoli e che avrebbe ricevuto  fondi e sostegno politico, così come avvenuto  a Bengasi e Derna”.  Le fonti sostengono che Haftar, “ha già iniziato a deporre alcuni piani militari per le operazioni, grazie al via libera francese”. Haftar e il suo esercito hanno sempre parlato in passato  di svolgere un’operazione militare per controllare e liberare  Tripoli.

“La Francia ha cercato di esortare i poteri regionali per sostenere Haftar nella sua avanzata  nella capitale libica poiché diversamente potrebbe essere vista come un  colpo di stato”. Le fonti spiegano che la Francia ha sostenuto  l’iniziativa di Haftar dicendo che avrebbe anche esortato il Consiglio di sicurezza dell’ONU a rimuovere parzialmente il divieto degli armamenti sulla Libia per consentire alle forze militari di essere più equipaggiate  per la battaglia finale.

La Francia  è stata  sempre coinvolta nella presunta guerra al terrorismo  di Haftar a Bengasi e nel resto della regione orientale, con molti rapporti che rivelano che aveva addirittura uomini  sul terreno in Libia per combattere  fianco  a fianco con le forze di Haftar a Bengasi. La Francia ha anche offerto il  sostegno aereo alle milizie dell’uomo forte della cirenaica per la presa di Derna e Bengasi.

Foto The Libyan Observer

La Francia, sottobanco, sostiene Haftar per la presa di Tripoli

EVIDENZA 2, MONDO |