Guardia Costiera libica: motovedette italiane sono vecchie e non idonee a salvataggi

Views

The Lybian Address Journal, testata vicina al Generale Haftar riporta che il portavoce della guardia costiera libica con base a Tripoli, Ayoub Qassem, ha dichiarato venerdì ai media che l’Italia ha fornito vecchie motovedette  non idonee al salvataggio.

Ha anche accusato le organizzazioni internazionali non governative di cercare di raccogliere enormi profitti attraverso voli illegali da e verso la Libia.

Qassem ha rivelato che il numero delle vittime di migranti raggiunge 120.000 all’anno, a causa dell’uso da parte dei contrabbandieri di vecchie barche affollate di immigrati. Ha anche detto che ci sono molti che sono annegati nel mare.

Qassem ha chiesto all’Europa di “dare  miliardi ogni anno”  perché  “la Guardia Costiera svolga  il suo ruolo correttamente contro le ondate migratorie provenienti dall’Africa”. Ha aggiunto che la Libia non sta difendendo l’Europa, ma difendendo la sua sovranità.

Guardia Costiera libica: motovedette italiane sono vecchie e non idonee a salvataggi

EVIDENZA 4, MONDO |