Buche di Roma: “le tapperà l’Esercito”. Così sul maxiemendamento bollinato dalla Ragioneria. “Testo Integrale”

Views

L’Esercito tapperà le buche a Roma .Al fine di fronteggiare l’emergenza della sicurezza stradale è autorizzata l’assegnazione a Roma capitale di una dotazione finanziaria pari a 40 milioni di euro per l’anno 2019 e a 20 milioni di euro per l’anno 2020 per interventi di ripristino straordinario della piattaforma stradale della grande viabilità da eseguirsi con il concorso del ministero della difesa”.

Taglio al fondo investimenti, riecco il fondo per i disabili. Quattro i miliardi stanziati per quota 100e 7,1 miliardi per il reddito di cittadinanza

Il testo, che il Senato dovrà approvare con voto di fiducia, cambia in modo significativo rispetto alla versione  oiriginaria. La Camera, che si dovrà riunire tra il 27 in commissione Bilancio e il 28 e 29 in Aula per approvare il documento.

Testo integrale maxiemendamento

Il maxi fondo per gli investimentida 9 miliardi in tre anni previsto dalla manovra diventa un mini fondo da 3,6 miliardi nel triennio. Nel 2019 il fondo presso il Mef ammonta ora a 740 milioni di euro (contro i 2.750 della versione originaria), nel 2020 a 1.260 milioni (da 3.000 milioni) e nel 2021 a 1.600 (da 3.300). 

Arriva un fondo ad hoc da 5 milioni nel 2019, istituito al Mit, per “l’accessibilità e la mobilità delle persone con disabilità”. 

Taglio dei fondi per la realizzazione del reddito di cittadinanzae della riforma delle pensioni, con l’introduzione di quota 100. Le risorse sono fissate rispettivamente in 7,1 miliardi e 4 miliardi. Le due misure infatti, stando agli annunci, partiranno da fine marzo e scenderanno rispettivamente di 1,9 miliardi e 2,7 miliardi. Per i dettagli si dovranno aspettare due decreti ad hoc previsti per la fine del mese.

Saldo e stralciodelle cartelle per i contribuenti in difficoltà economica. La misura consentirà ai “debitori che versano in una grave e comprovata situazione”, di regolarizzare a costi ridotti la propria posizione. La sanatoria interessa i carichi affidati all’agente della riscossione dal primo gennaio 2000 al 31 dicembre 2017 e prevede diverse percentuali di pagamento, a seconda della situazione Isee: 16% per i redditi fino a 8.500 euro; 20% fino a 12.500 euro; 35% fino a 20.000 euro.

Nessunaliberalizzazione per le Ncc che prevedeva che le telefonate per prenotare la corsa passassero per forza attraverso le rimesse. La norma viene stralciata perché “senza coperture”. 

Tasse al 7% per i pensionatiche vivono all’estero e che si trasferiscono al sud. Le persone titolari di redditi da pensione di fonte estera di accedere a un’imposta sostitutiva sui redditi se trasferiscono la propria residenza in una città con popolazione non superiore a 20.000 abitanti e collocata in una delle seguenti regioni: Sicilia, Calabria, Sardegna, Campania, Basilicata, Abruzzo, Molise e Puglia.

Proroga di 15 anni per le concessioni degli stabilimenti balneari. La misura si rende necessaria, si legge, “al fine di garantire la tutela e la custodia delle coste italiane affidate in concessione, quali risorse turistiche fondamentali del Paese, e tutelare l’occupazione e il reddito delle imprese in grave crisi per i danni subiti dai cambiamenti climatici e dai conseguenti eventi calamitosi straordinari”.

Nel 2020 l’Ivaaumenterà di 23,1 miliardi; l’anno successivo diventeranno 28,7 miliardi. 

Il contributo sulle pensioni d’orosarà del 15% per i redditi tra 100.000 e 130.000 euro e andrà a salire fino ad arrivare al 40% per quelli superiori a 500.000 euro. Le fasce sono complessivamente 5 e, oltre alla minima e la massima, è previsto un prelievo: del 25% per i redditi tra 130.001 e 200.000 euro; del 30% per i redditi tra 200.001 e 350.000 euro; del 35% per i redditi tra 350.001 e 500.000 euro.

Taglio dell’aumento delle pensioni, in base all’incremento dell’inflazione. Gli assegni saranno rivalutati al 100% per gli importi fino a 3 volte il minimo (1.521 euro); del 97% per gli importi tra 3 e 4 volte il minimo; del 77% per gli importi tra 4 e 5 volte il minimo; del 52% per gli importi tra 5 e 6 volte il minimo; del 47% per gli importi tra 6 e 8 volte il minimo; del 45% per gli importi tra 8 e 9 volte il minimo; del 40% per gli importi superiori a 9 volte il minimo.

Gli sconti per l’acquisto dei seggiolini antiabbandonosaranno estesi anche nel 2020 con uno stanziamento di 1 milione di euro, analogo a quello introdotto per il 2019 nel corso dell’iter della manovra alla Camera.

Rinviateal 15 novembre 2019 le assunzioni a tempo indeterminatopresso la presidenza del Consiglio, ministeri, enti pubblici non economici, agenzie fiscali e università non potranno assumere personale a tempo indeterminato prima del 15 novembre 2019.

Alle vittime del femminicidioandranno più fondi ma solo per 5 milioni, anziché i 12 inizialmente ipotizzati. Nel maxiemendamento alla manovra viene infatti recepito l’emendamento della Lega che dà più risorse a chi ha subito violenze domestiche ma ritocca, al ribasso le cifre. Restano i 2 milioni per le borse di studio per gli “orfani di crimini domestici” mentre si riducono da 10 a 3 milioni i fondi a sostegno delle famiglie affidatarie.

Sale a 151 milioni il contributo alle famiglie che, a partire dal prossimo anno e fino al 2022, cambieranno tv o decoderper adeguarsi al nuovo standard DVB-T2 in vista dello switch off del digitale terrestre attualmente in uso, dovuto al trasferimento delle frequenze per il servizio di telefonia mobile 5G. Un simile incentivo era stato previsto anche nel passaggio al digitale concluso nel 2012.

Buche di Roma: “le tapperà l’Esercito”. Così sul maxiemendamento bollinato dalla Ragioneria. “Testo Integrale”

EVIDENZA 1, ITALIA |