Iran vs Usa, per ora solo retorica mentre nel Golfo si intensificano le attività militari. Iran: “avremo motoscafi veloci con tecnologia stealth”

Views

I Guardiani della rivoluzione iraniana hanno annunciato che hanno intenzione di aggiornare le loro imbarcazioni veloci utilizzate nel Golfo con tecnologie stealth per evitare i radar e dotarle di nuovi lanciamissili.

Alla fine di una lunga assenza di portaerei statunitensi nella regione, la USS John C. Stennis è entrata nel Golfo la scorsa settimana ed è stata ingaggiata più volte  dalle imbarcazioni veloci delle Guardie rivoluzionarie.

In passato ci sono stati scontri periodici tra le navi della Guardia Rivoluzionaria e le forze armate statunitensi nel Golfo, anche se il numero di incidenti è diminuito negli ultimi mesi.

“Stiamo cercando di aumentare l’agilità dei motoscafi delle Guardie e dotarli di tecnologia stealth per facilitare le loro operazioni”, ha detto all’agenzia di stampa statale IRNA “Alireza Tangsiri, capo della Marina delle Guardie Rivoluzionarie”.

Tangsiri ha anche detto che i  motoscafi saranno equipaggiati con nuovi missili e la loro velocità raggiungerà gli 80 nodi.

Non ha tuttavia detto  se l’Iran è già in possesso di  queste tecnologie, ovvero se è ancora nella fase di studio.

L’Iran da tempo afferma di aver sviluppato la propria tecnologia stealth per aerei da caccia e navi, ma i prototipi poi usciti non hanno mai entusiasmato gli esperti della difesa.

La Guardia Rivoluzionaria la scorsa settimana ha intensificato le azioni militari nel Golfo, area da  dove passa un terzo del petrolio del mondo e ha avvertito che le sue forze sono pronte a rispondere a qualsiasi azione ostile da parte degli  Stati Uniti.

La minaccia è diretta anche  all’Arabia Saudita e ad altri alleati statunitensi nella regione. Il capo delle forze armate iraniane ha avvertito che qualsiasi confronto con le forze statunitensi potrebbe estendersi anche ad altre nazioni del Golfo.

“I nemici regionali iraniani dovrebbero sapere che, accanto alla dottrina pacifista, l’Iran ha una potente forza militare che è pronta a proteggere l’integrità territoriale dell’Iran”, ha affermato il generale Mohammad Bagheri Agenzia di stampa Fars.

La retorica tra  Iran e Stati Uniti si è intensificata da quando il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha rescisso  l’accordo nucleare con l’Iran a maggio, e ha reimposto nuove sanzioni nel settore bancario ed energetico.

L’Iran ha anche avvertito che se non potrà vendere il suo petrolio a causa della pressione degli Stati Uniti, allora nessun altro paese regionale sarà autorizzato a farlo, minacciando di bloccare lo Stretto di Hormuz nel Golfo.

Le  Guardie della rivoluzione  non hanno una flotta navale  convenzionale, tuttavia, hanno molti motoscafi e lanciatori di missili anti-nave portatili, e hanno la capacità di posizionare mine.

Iran vs Usa, per ora solo retorica mentre nel Golfo si intensificano le attività militari. Iran: “avremo motoscafi veloci con tecnologia stealth”

EVIDENZA 1, MONDO |