Una guardia morta, cinque feriti in attacco mentre l’Iran festeggia il 40° anniversario della rivoluzione islamica

Views

Secondo quanto riferito dai media iraniani, un membro delle Guardie rivoluzionarie iraniane è stato ucciso e cinque sono rimasti feriti in un attacco compiuto in una base nel sudest dell’Iran.

Mohammad Hadi Marashi, vice governatore provinciale per gli affari di sicurezza. agenzia IRNA, ha dichiarato: “Una base paramilitare di Basij a Nik Shahr è passata sotto fuoco … stamattina e diversi membri del personale delle comunicazioni della Guardia Rivoluzionaria che stavano cablando la base sono stati colpiti. Cinque membri delle guardie sono stati feriti e uno è stato martirizzato” , aggiungendo che gli eventi legati alle celebrazioni ufficiali del 40° anniversario della rivoluzione islamica stavano procedendo pacificamente.

L’agenzia di stampa semi-ufficiale Tasnim ha dichiarato che Jaish al-Adl, un gruppo militante sunnita, ha rivendicato la responsabilità dell’attacco. L’attacco ha preso di mira una base del Basij, una forza paramilitare affiliata alle potenti Guardie rivoluzionarie, nella città di Nik Shahr nella provincia del Sistan-Baluchestan, che è stata a lungo afflitta da disordini sia da bande di trafficanti di droga che da militanti sunniti.

Solo martedì scorso, Jaish al-Adl (Esercito di Giustizia) aveva rivendicato la responsabilità di due attentati che avevano ferito tre agenti di polizia di fronte a una stazione di polizia nella città di Zahedan, capitale della provincia del Sistan-Baluchestan.

L’Iran ha iniziato da venerdì dieci giorni di celebrazioni sponsorizzate dallo stato che segnano la rivoluzione islamica del 1979, che ha deposto Shah Mohammad Reza Pahlavi, un re laico alleato dell’Occidente.

Lo scorso anno il presidente americano Donald Trump ha ritirato un accordo internazionale in base al quale l’Iran ha rallentato il programma sul nucleare. Le sanzioni reimpiegate hanno provocato un crollo valutario, un’inflazione dilagante che ha portato come conseguenza a l’esitazione degli investitori di investire nel Paese.

Una guardia morta, cinque feriti in attacco mentre l’Iran festeggia il 40° anniversario della rivoluzione islamica