La Cia affida la responsabilità delle operazioni ad una donna, la prima volta in 70 anni di storia

Views


La Cia ha reso pubblico il nominativo  del responsabile delle operazioni,  Elizabeth Kimber, una veterana da 34 anni all’Agenzia  diventerà la prima donna a guidare il più importante settore della Cia. Gli ufficiali della direzione delle operazioni, precedentemente noti come National Clandestine Service, trascorrono la loro carriera reclutando agenti stranieri  e  svolgendo operazioni segrete in tutto il mondo. Questa è anche la prima volta che la CIA abbia  scelto di rendere pubblico  il nominativo del responsabile delle operazioni  –  abbreviazione incarico  in DDO. I DDO precedenti sono stati agenti sotto copertura il cui nome non è stato mai rivelato. La promozione di Kimber è stata annunciata il 7 dicembre scorso  da Brittany Bramell, direttore delle pubbliche relazioni della CIA.

Kimber, si  è laureata all’Hamilton College, un college privato di arti liberali, situato nella parte settentrionale dello stato di New York, e ha passato gran parte della sua carriera nella CIA come agente nell’Europa occidentale. Si ritiene inoltre che abbia guidato il “Russia Group”, una rete di pianificatori dell’intelligence della Direzione delle operazioni della CIA che gestiscono un ampio spettro di operazioni di spionaggio  contro i servizi di spionaggio russi. Ha anche ricoperto il ruolo di vicedirettore del National Clandestine Service, prima di essere rinominata Directorate of Operations. Per alcuni mesi quest’anno, Kimber è stato vice direttore della CIA mentre il  precedente incarico della Kimber  era  quello di capo del Centro di missione Europa ed Eurasia.

Kimber è la terza donna ad assumere un ruolo centrale nella CIA negli ultimi sei mesi. Nel maggio di quest’anno, Gina Haspel, una veterana con 33 anni nella  CIA, è diventata la prima direttrice dell’Agenzia.  Ad agosto, Haspel ha scelto Sonya Holt, altra donna che ha servito la  CIA per  34 anni,  in qualità di responsabile della diversità e di inclusione dell’agenzia.

La Cia affida la responsabilità delle operazioni ad una donna, la prima volta in 70 anni di storia

INTELLIGENCE |