3M entra nel dow jones sustainability index per il diciannovesimo anno consecutivo

Views

Attraverso un impegno costante volto al miglioramento della vita, 3M si posiziona anche quest’anno tra le società più sostenibili al mondo. Conferme anche da EcoVadis e Reputation Institute
3M si conferma nuovamente azienda leader in tema di sostenibilità: per il diciannovesimo anno consecutivo il Dow Jones Sustainability Index ha riconosciuto all’azienda di St. Paul l’eccellente livello del suo impegno, inserendola nel ristrettissimo numero di società costantemente presenti nell’Index (DJSI).
3M, società che traduce la scienza in soluzioni che migliorano la vita, vanta un impegno di lunga data nella sostenibilità. Tutto è iniziato negli anni ‘70 con il Programma 3P (Pollution Prevention Pays), una serie di impegni che si sono tradotti sia in azioni concrete nel rispetto dell’ambiente sia in centinaia di miglioramenti di prodotto e processo, formando così le basi di una la cultura permeata nell’organizzazione. Oggi l’azienda traguarda agli Obiettivi di Sostenibilità 2025 in un percorso che si concentra su acqua, clima ed energia, per continuare a dimostrare concretamente che le buone pratiche, oltre ad essere positive per il pianeta, sono anche positive per il business.
“L’impegno volto a trovare soluzioni alle grandi sfide globali è alla base di tutto ciò che facciamo in 3M,” ha dichiarato Dirk Lange, MD di 3M Italia “Siamo infatti una società con un forte orientamento all’obiettivo e la sostenibilità è uno dei driver per creare soluzioni innovative utili ai nostri clienti ed in generale per migliorare la vita delle persone”.
La sostenibilità è oggi un approccio integrato nelle pratiche di business di 3M: nello sviluppo di nuove soluzioni per i clienti l’azienda mantiene il proprio impegno a ridurre l’impatto in termini ambientali attraverso prodotti e soluzioni, ma anche aiutando i clienti ad essere sostenibili a loro volta con vantaggi economici.
Questo impegno ha permesso a 3M di raggiungere numerosi importanti obiettivi nel 2018:
• riduzione del 68,1% delle emissioni di gas serra rispetto al 2002
• energia elettrica ricavata per il 30% da fonti rinnovabili
• investimenti per la tutela dell’ambiente, programmi di formazione e programmi per le comunità di entità superiore a 70 milioni di dollari
• nuovo processo di valutazione dei fornitori che ne misura il livello di sostenibilità sociale e ambientale
• lancio di un prodotto innovativo – i granuli riducismog 3M™- che, applicato sulle tegole, sfrutta la luce del sole per ripulire l’aria dallo smog.
Il DJSI – creato da analisti e ricercatori che studiano in modo approfondito le strategie ambientali, sociali ed i risultati economici delle imprese – non è però l’unica classifica a premiare 3M.
Per il 2018 l’azienda è stata infatti inserita da EcoVadis nella categoria «Gold», tra le primissime aziende al mondo (1% della classifica) in termini di responsabilità sociale (ambiente, sociale, etica e catena logistica) per tutte le categorie industriali. EcoVadis gestisce la prima piattaforma collaborativa che permette alle aziende di verificare la performance di sostenibilità dei fornitori, in 150 settori e 110 paesi, con l’obiettivo di migliorare le pratiche ambientali e sociali sfruttando l’influenza delle catene logistiche globali.
Ulteriori conferme per 3M arrivano anche da Eu5 RepTrak di Reputation Institute (Ri), che inserisce 3M al 42esimo posto. EU5 RepTrak® 2018 – pubblicato per la prima volta quest’anno – è considerato il più grande studio di reputazione aziendale cross-Paese. Basato su oltre 87.000 valutazioni individuali tra i consumatori dei cinque paesi europei più industrializzati – Italia, Germania, Francia, Spagna e Regno Unito – analizza 140 aziende multinazionali valutandone il legame emotivo con gli stakeholder, i loro comportamenti nei confronti delle aziende stesse, l’intenzione di acquisto, la probabilità di raccomandare e la volontà di lavorarci. Tra i primi fattori valutati per definire l’impatto reputazionale, l’importanza delle attività di responsabilità sociale.
Questi riconoscimenti confermano e consolidano la valutazione che Ethisphere Institute, leader globale nella definizione e nello sviluppo di standard per pratiche commerciali etiche, ha dato di 3M a inizio 2018. Per il quinto anno consecutivo 3M è stata infatti riconosciuta come World’s Most Ethical Company, una delle poche società industriali a livello mondiale a essersi distinta in modo continuativo per la sua eticità e integrità nella condotta di business.

Approfondimento
3M traduce la scienza in soluzioni capaci di migliorare concretamente la vita di tutti i giorni.
Con un fatturato di 32 miliardi di dollari USA e oltre 91 mila dipendenti, opera in 200 paesi del mondo. Dalla base di 46 piattaforme tecnologiche, 3M presenta soluzioni innovative in aree di eccellenza; solo qualche esempio: salute, automotive, sicurezza, industria, interior decoration, transportation, grafica, energia, industria e consumo.
In Italia 3M ha una presenza consolidata da più di 50 anni di attività, circa 700 collaboratori, un fatturato di oltre 455 milioni di euro ed una vastissima gamma di soluzioni tecnologiche. I più elevati standard di sostenibilità caratterizzano la sede di Pioltello Malaspina (Milano), con un Customer Innovation Center, 2 stabilimenti, un Centro Distribuzione e 6 Centri Tecnici.

3M entra nel dow jones sustainability index per il diciannovesimo anno consecutivo

ECONOMIA |